"Orizzonti di boria" di Calogero Incandela - WEBSITE X5 13.0.5.27 - Cenacolo di Ares official

"In modo complesso, siamo artisti della semplicità"
pagina facebook ufficiale del cenacolodi ares
pagina ufficiale youtube del cenacolo di ares
Vai ai contenuti

Menu principale:

"Orizzonti di boria" di Calogero Incandela

Schede Libri e CD > Musica
Nella società dove la cultura e la politica si sradica e si autoghettizza contraddicendo fin l’etimo e il senso dei propri termini; nell’alienazione che porta ad amare quello che si odia e odiare quello che si ama; nel tempo in cui la ragione si vede alla deriva e la deriva si afferma quale sola possibile ragione, vedo due modi di distruggere l’assurdo: l’antiassurdo e il controassurdo. Il primo contrasta il nemico colpo su colpo, ne esaurisce le energie e le assorbe a proprio vantaggio fino a che la realtà, ridefinita, ripiomba coi talloni sull’onesta terra. Il secondo incassa i colpi e accumula forza, sembra addirittura che debba crollare da un momento all’altro. Poi, quando e come meno ci si aspetta, afferra l’avversario alle estremità con una stretta di sumo e, quando l’ha capovolto, lo pianta con la testa nella terra – meglio se di campagna - e coi piedi a sventolare in aria, alla berlina di un pubblico che, da sempre, non sa se prendere la cosa sul serio o per scherzo.
Calogero Incandela, bombastico ed esterofilo nome d’arte del bagherese Salvo Mineo, appartiene all’ultima scuola. Mineo/ CalInca è tra i geni (non raccapponi, è inteso fuori d’ogni accezione romantica) che non concedono vie di mezzo: o lo si capisce e lo si ama o non lo si capisce e gli si muove qualsiasi sorta di “critica” (la semplicità delle armonie, la modestia degli arrangiamenti, la monotonia fonica e tematica; tutte cose che, per inciso, chi scrive ritiene pregi).
Qualche Bertoncelli - ché “tanto ci saranno sempre” - gli contestava persino l’affezione per …le rime!
Salvo, c.v.d., non esemplificare altro che dabbenaggine e miopia imbarazzante nel cogliere una cifra che, coscientemente, si sceglie la parte tra rivolta, rinuncia e provincia.
Non occorre, è il manifesto in filigrana della poetica calogeresca, raggiungere lo zenit per avere la cartografia dei mali del mondo: essi pervadono ogni suo anfratto e ogni prospettiva da cui lo si guarda. Anche un cane, se gli si desse la parola, saprebbe scolpire uno j’accuse da antologia alla società contemporanea.
Dire “in controtendenza” è poco, in un panorama discografico in cui il nulla condito col niente esaurisce i nomi di città dagli atlanti aperti a caso e non gli resta che estinguersi o …rilanciare sulla Corea del Nord.
I treni, i pullman, i bus che attraversano oniricamente le canzoni di Calogero, portano sempre alla stessa umanità lasciata alla stazione, agli stessi perché e agli stessi paraculi che i perché li nascondono sotto tappeti di soldi ricuciti d’opportunismo. Calogero Incandela è un antidivo, un anti-indie, un anti-tutto quello che va.
Mi diceva un amico che cantilenare certi suoi brocardi socio-esistenziali gli dava lo stesso effetto liberatorio di suonare L’Internazionale col maranzano, il cui retrogusto nasale e beffardo ricorda molto da vicino il timbro di Incandela. Che quell’amico, in vita sua, non abbia mai suonato un maranzano e che quella sera fosse ubriaco finito, non toglie che abbia singhiozzato, tra un cocktail e l’altro, un suo shaker di verità.
Ma oltre ogni probabile o improbabile analogia, c’è lo specifico dell’autore, il genius loci di una Sicilia al crepuscolo: epigrammatico e amaro, iperrealistico e surreale, crudele e tenero, sociale e introspettivo, malinconico e sempre con un “poi” che dispiega da mezzo il portafoglio come un quadrifoglio.
E sono certo che apprezzerà la rima.
Salvo Lo Galbo

"Orizzonti di boria" di Calogero Incandela

"Orizzonti di boria" di Calogero Incandela

Anno di publicazione 2019
Titolo: Orizzonti di boria
Auore: Calogero Incandela
Prezzo: Euro 10
codice a barre 8016670136903

Disponibilità immediata
10.00 € Aggiungi
Cenacolo di Ares Edizioni - Aps Ethiquà - PIVA 03486480928
Torna ai contenuti | Torna al menu